I nostri corsi

La L.I.S., ovvero la lingua dei segni italiana, è il mezzo di comunicazione che usano abitualmente la persone sorde, sfruttando il canale visivo – gestuale. Viene considerata una lingua a tutti gli effetti in quanto possiede una grammatica e sintassi proprie. Infatti, i segni usati dalle persone sorde, non sono semplicemente una sequenza di gesti illogici ma, appartengono ad un registro linguistico vero e proprio, con delle regole precise, riconosciuto dal parlamento europeo nel 1988. Il primo passo per introdurre le persone udenti a una lingua visivo – gestuale, come la LIS, consiste nella stimolazione dell’uso della vista, delle mani e dell’intero corpo per comunicare. Attraverso la conoscenza della comunità Sorda e specificatamente dei bisogni comunicativo – assistenziali del paziente Sordo e l’apprendimento base della LIS, gli infermieri potranno rappresentare una figura professionale in grado di erogare lo stesso tipo di accoglienza e assistenza sanitaria alle persone sorde, in ambito ospedaliero e sul territorio. I partecipanti al corso acquisiranno le conoscenze base della LIS, sia teoriche, che pratiche, e approfondiranno lo studio della terminologia e dei contesti socio-sanitari con l’ausilio di dialoghi (es. paziente sordo-infermiere segnante). Il lavoro verterà sull’acquisizione di termini specifici del campo sanitario : parti anatomiche, sintomatologia del paziente, termini propriamente ospedalieri, ma soprattutto, attraverso scenari tipo, come l’ intervista durante il triage o l’ intervista infermieristica, l’apprendimento di tecniche comunicative efficaci.

Obiettivi Generali
I partecipanti al termine del corso, dovranno conoscere il lessico e la grammatica della LIS, produrre brevi dialoghi, affinare la proprie capacità comunicative e possedere sufficientemente la terminologia ospedaliera. Infine riconoscere i bisogni assistenziali delle persone sorde e saper adottare strategie comunicative valide.

Materiali e Metodi
Il corso si svolgerà mediante lezioni frontali, presidiati da un docente madrelingua e un infermiere esperto in lingua dei segni, con l’intento di studiare l’espressione e il linguaggio corporeo, nonché di sfruttare al massivo il canale visivo. Per la comprensione e la produzione verranno utilizzati:
• Slide
• Filmati
• Dialoghi
• Dispense

Contenuti
Il programma didattico è mirato allo sviluppo di quattro capacità sia nell’attività di comprensione, che in quella di produzione:
1. Stimolazione della comunicazione visivo – gestuale.
2. Discriminazione visiva, memoria, uso dello spazio, uso del linguaggio corporeo.
3. Comprensione e produzione di brevi dialoghi riguardo diversi argomenti.
4. Esecuzione di frasi con elementi spaziali e sequenziali.

La didattica dell’associazione si basa sullo studio di documenti redatti attraverso una ricerca bibliografica sia italiana, che estera riguardo il rapporto infermiere- paziente sordo, nonché attraverso una ricerca qualitativa, realizzata mediante un’indagine fenomenologico- descrittiva.

Blog su WordPress.com.

Su ↑